Biografia completa Curriculum Vitae Tancredi Militano

.

Biografia sintetica

 

Laureato in Scienze Biologiche presso l’Università di Pavia con una tesi sperimentale, in collaborazione con l’Università di Ginevra, ho studiato ed individuato le modalità con cui il cervello costruisce le reti concettuali e le strategie per superare le difficoltà di introduzione di nuovi concetti strutturanti all’interno del sistema cognitivo. 

.

Già professore a contratto presso la stessa Università, dopo aver condotto per quindici anni approfondimenti e ricerche indipendenti sulle Neuroscienze Cognitive e sull’Etologia Umana, e dopo aver aver studiato il funzionamento di alcuni specifici circuiti neuronali, lavoro oggi come libero professionista, insegnando – all’interno di percorsi formativi per il benessere – quali sono i meccanismi di funzionamento del cervello e come nascono le emozioni, i pensieri e le sensazioni: i percorsi formativi proposti permettono di imparare come rimodulare l’intensità delle risposte emotive e come rieducare il cervello per limitare significativamente la genesi di sofferenze emotive dovute ad elementi destabilizzanti (quali ansie, paure, rabbia, ossessioni, compulsioni, paranoie, preoccupazioni, insicurezze, disistima) per favorire un sostanziale e definitivo miglioramento della qualità della vita.

.

Ho sviluppato, insieme con i miei collaboratori, una nuova Teoria sul funzionamento del cervello (presentata in anteprima al Convegno medico-scientifico multidisciplinare “La fine dell’uomo in pezzi”, tenutosi a Milano il 26 ottobre 2019) che permette di interpretare in modo completamente diverso la genesi delle sofferenze e degli elementi destabilizzanti.

.

Dopo 8 anni di prove e sperimentazioni, ho messo appunto un Test che consente, per la prima volta nella storia delle Neuroscienze, attraverso la somministrazione di 12 domande e le opportune e specifiche chiavi di lettura, di conoscere le informazioni registrate nelle aree di memoria del sistema cognitivo inaccessibili alla coscienza (e programmate nei primi 5 anni di vita) da cui dipendono tutte le nostre manifestazioni emotive e da cui originano tutti gli elementi destabilizzanti sopra detti: tali memorie nascoste negli archivi del nostro sistema limbico rappresentano la causa delle maggior parte delle sofferenze che viviamo nella quotidianità ed influenzano la quasi totalità dei nostri comportamenti.

.

Molti anni di ricerche indipendenti e di sperimentazione, mi hanno permesso infine di individuare una nuova procedura operativa ed un nuovo linguaggio per intervenire su queste aree neuronali di memoria, difficilmente accessibili e modificabili, per ottenere una loro riprogrammazione ed evitare così la nascita di sofferenze dovute a emozioni negative, pensieri destabilizzanti, sensazioni spiacevoli e comportamenti disfunzionali. 

.

Svolgo inoltre l’attività di divulgatore e relatore attraverso conferenze sulle Neuroscienze e sull’Etologia Umana, con il patrocinio del Comune di Milano e della Regione Lombardia.

.

Sono autore di Audiolibri Videolibri sul funzionamento del cervello e sulle caratteristiche delle sue aree neuronali più segrete e inaccessibili.

.

Ospite-relatore presso il Consolato generale dell’Ecuador, in collaborazione con altri consolati del Sud America, per sostenere progetti di sensibilizzazione su problemi sociali quali la “Violenza sulle donne” e i “Disagi all’interno della Famiglia”.

.

Curatore divulgatore scientifico per settimanali nazionali ed emittenti radiofoniche nazionali.

.

Vincitore dell’edizione 2019 del “Premio Montecarlo”, promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali, “per la dedizione alla professione e per i traguardi raggiunti“.

.

 

.
Vincitore del “Premio alla buona volontà”  nell’edizione 2021 promosso e presieduto da Dino Rossetti, presidente del Progetto Niv, dell’Aicas (Associa­zione Inter­scambi Culturali, Artistici e Sociali), dell’Ucepi (Unione Cittadini Esperti Professionisti Inter­na­zionali), assegnato a chi si è distino per le attività, per le iniziative e per l’impegno verso il sociale, conferito a Limone Piemonte, con la partecipazione del Sindaco Massimo Riberi, della Coordinatrice Gabriella Giordano, voce di Radio Monte Carlo e consigliere dell’ATL Cuneese, del presidente di Giuria, Berppe Ghisolfi e della moderatrice Vera Anfossi.